Relazione annuale 2021

Relazione annuale 2021: più accordi trovati che in passato

L'anno scorso, l’Organo di conciliazione delle telecomunicazioni è riuscito a raggiungere un accordo tra le parti nell'87% dei casi. Questo risultato è stato raggiunto anche grazie alla possibilità data alle parti, introdotta di recente, di raggiungere un accordo autonomamente dopo l'avvio della procedura e di sottoporre la soluzione negoziata all'Organo di conciliazione. Le/I clienti pagano una tassa di gestione di CHF 20.- per le procedure di conciliazione.

Per quanto riguarda i temi trattati, l'Organo di conciliazione si è occupato di reclami relativi a servizi a valore aggiunto indesiderati, come abbonamenti a servizi erogati tramite SMS a pagamento, ma talvolta anche di controversie inerenti a costi elevati dovuti a chiamate ai numeri 090x. Un altro tema centrale è stato quello dei blocchi di collegamento e delle disdette contrattuali, come ad esempio divergenze sulla data di rescissione o sulle modalità di rescissione per telefono o via chat.

Un totale di 1’682 persone ha contattato l'Organo di conciliazione per le telecomunicazioni, con 1’167 richieste di informazione e 515 casi di conciliazione. Si tratta del 17% in meno rispetto all'anno precedente. Il calo è probabilmente dovuto a una maggiore disponibilità a gestire i reclami delle/dei clienti da parte dei fornitori di servizi di telecomunicazione e di servizi a valore aggiunto.

Nota: le statistiche relative alle richieste e ai casi dei singoli fornitori sono pubblicate nell’appendice, alla cifra 3, del rapporto annuale. È difficile trarre conclusioni qualitative da questi dati, considerato che non hanno alcuna relazione con il numero di contratti stipulati con la clientela dei singoli fornitori.

Relazione annuale 2021

Fondazione ombudscom | Spitalgasse 14 | Casella postale | CH-3001 Berna | T: +41 31 310 11 77 (nei giorni lavorativi dalle 9h00 alle 13h00) | F: +41 31 310 11 78 | Colophon | Protezione dei dati