Chi richiede la tassa per il pagamento allo sportello postale

Ogniqualvolta si paga una fattura allo sportello postale i fornitori di servizi di telecomunicazione come tante altre imprese fatturano alla clientela una tassa di elaborazione. Questa tassa di elaborazione si basa sulla tassa che la Posta chiede al destinatario del pagamento per i pagamenti allo sportello postale. La base giuridica per questa tassa la si trova nell’art. 47 cpv. 1 dell’Ordinanza sulle poste (OPO): „La Posta e le società del gruppo Posta fissano i prezzi delle proprie prestazioni in base a principi economici e tenendo conto del finanziamento del servizio universale.“

A quanto ammontano le tasse per il pagamento allo sportello postale?

La Posta fattura al destinatario del pagamento i seguenti importi per il pagamento allo sportello postale:

Polizza di versamento arancione:

Pagamenti fino a CHF 50.–  : CHF –.90
Pagamenti fino a CHF 100.–   : CHF 1.20
Pagamenti fino a CHF 1000.–  : CHF 1.75
Pagamenti fino a CHF 10 000.– : CHF 2.95

Polizza di versamento rossa:

Pagamenti fino a CHF 50.–: CHF 1.50
Pagamenti fino a CHF 100.–: CHF 1.80
Pagamenti fino a CHF 1000.–: CHF 2.35
Pagamenti fino a CHF 10000.–: CHF 3.55
ogni ulteriore CHF 10 000.– o frammenti di quest’importo: CHF –.90

Può un fornitore di servizi di telecomunicazione scaricare le le tasse per il pagamento allo sportello postale sulla clientela?

In linea di massima queste tasse possono essere scaricate dalla Posta sulla clientela dei fornitori di servizi di telecomunicazione. Ciò sotto la premessa che l’informazione su queste nuove tasse avvenga in modo corretto e trasparente: ad esempio mediante lettera informativa separata o comunicando le modifiche delle Condizioni Generali con una citazione precisa dei prezzi. In base all’abbonamento queste nuove tasse possono comportare un aumento generale del prezzo dell’abbonamento e possono autorizzare la clientela a pronunciare una disdetta straordinaria del contratto.

... e la Swisscom quale concessionaria del servizio universale?

Sin dal 1°febbraio 2017 la Swisscom fattura alla sua clientela, la quale paga le sue fatture per i servizi di telecomunicazione allo sportello postale, una tassa per il pagamento allo sportello postale in aggiunta al costo dell’abbonamento.

Secondo l’art. 22 dell’Ordinanza sui servizi di telecomunicazione (OST) la Swisscom quale concessionaria del servizio universale della Confederazione è obbligata di fornire sul territorio nazionale un allacciamento telefonico per massimo CHF 25.35 (IVA inclusa) o un allacciamento telefonico in combinazione con un allacciamento internet con una prestazione minima di 2Mbit/s Download per al massimo CHF 59.40 (IVA inclusa). Questi limiti di prezzo sono però valevoli solo per i servizi di telecomunicazione secondo la OST come ad esempio i costi per la messa a disposizione e della manutenzione dell’allacciamento come per i collegamenti nazionali con i numeri di telefonia fissa. Tutti gli altri costi, tra questi anche i costi per gli apparecchi terminali di telecomunicazione, i costi per l’installazione o per la riparazione come anche gli emolumenti per i richiami o le tasse per il pagamento allo sportello postale non sono sottoposti al limite dei prezzi. La concessionaria del servizio universale può dunque in linea di massima richiedere il pagamento delle tasse per il pagamento allo sportello in aggiunta ai prezzi fissati per i costi dell’abbonamento nell’ambito del servizio universale.

Può un fornitore di servizi di telecomunicazione richiedere il pagamento di prezzi più elevati rispetto a quelli che la Posta richiede per il pagamento allo sportello postale?

Nell’ambito di una proposta di conciliazione su questo tema l’Ombudsman consiglia che le tasse
per il pagamento allo sportello postale non possono essere più elevate rispetto alle tasse che la Posta stessa fattura alle imprese.

Esistono alternative gratuite al pagamento allo sportello postale?

Alternative possono essere il sistema di addebitamento diretto (LSV) oppure Debit Direct proposti dagli istituti finanziari. L’E-Banking non rappresenta un metodo di pagamento gratuito, in quanto l’utilizzo di questo metodo di pagamento comporta l’intrattenimento di un’infrastruttura costosa come anche una comunicazione di dati a pagamento.