Premessa della Presidente

Come durante l’anno precedente, anche il 2021 è stato segnato dalla pandemia da Covid-19. Telelavoro e videoconferenze erano all'ordine del giorno. Non sempre e ovunque, ma per la maggior parte.

All'inizio dell'anno 2021, sono entrate in vigore le nuove disposizioni della Legge sulle telecomunicazioni e della Legge sulla concorrenza sleale, che hanno comportano alcune migliorie per le/i clienti. Ad esempio, a partire da metà anno dell'anno scorso, i pacchetti dati devono essere validi per almeno 12 mesi e non solo per 30 giorni, come spesso accadeva in passato. Le regole sull’utilizzo all’estero devono essere comunicate in modo trasparente e comprensibile e i clienti devono poter stabilire una soglia massima per l’utilizzo all’estero. La revisione della Legge sulle telecomunicazioni ha quindi tenuto conto dei cambiamenti sociali nella nostra società sempre più digitalizzata.

Sebbene il numero di richieste e di casi trattati dall’Organo di conciliazione sia ancora diminuito nell'anno in esame, il numero di casi è rimasto elevato. Alla classica procedura di conciliazione si è aggiunta la soluzione negoziata. Ciò consente di concludere il caso sulla base di un accordo tra le parti e di una corrispondente soluzione negoziata elaborata dall’Organo di conciliazione.

Il Consiglio di fondazione ha tenuto due riunioni in videoconferenza. Ciò è stato possibile grazie alla base giuridica e alle attrezzature tecniche corrispondenti. Un nuovo principio di rotazione garantirà che i rappresentanti dei fornitori di servizi di telecomunicazione e delle organizzazioni di tutela dei consumatori si alternino nel Consiglio di fondazione. Il Consiglio di fondazione si è occupato anche dell'attuazione della strategia e ha definito una tabella di marcia.

L'UFCOM apprezza il lavoro svolto da ombudscom e ne è molto soddisfatto.

Appena nominati tutti i membri, vi è tuttavia stato un altro cambiamento nel Consiglio di fondazione. Dopo l'annuncio delle dimissioni di Jean-Christophe Schwaab, la Fédération romande des consommateurs (FRC) ha delegato Jean Busché come suo rappresentante nel Consiglio di fondazione di ombudscom.

Nonostante o proprio a seguito del calo delle richieste, l’organo di conciliazione viene messo alla prova. Al fine di mantenere i costi possibilmente bassi pur fornendo un servizio di alta qualità, l'azienda sta ottimizzando i propri servizi sia dal punto di vista logistico che da quello del personale. Il Consiglio di fondazione desidera ringraziare l'Ombudsman, Oliver Sidler, e il suo team per il lavoro competente ed efficiente svolto durante l'anno.

Corina Casanova

Fondazione ombudscom | Spitalgasse 14 | CH-3011 Berna | T: +41 31 310 11 77 (nei giorni lavorativi dalle 9h00 alle 13h00) | F: +41 31 310 11 78 | Colophon | Protezione dei dati