Servizi a valore aggiunto

Numeri a tariffa maggiorata: come fare per reclamare

Nel caso di un reclamo contro la fatturazione di un servizio a tariffa maggiorata, prima di poter avviare una procedura di conciliazione, è necessario contestare presso il relativo fornitore di servizi a valore aggiunto, ossia il titolare del numero breve o del numero di chiamata 090x. Questo passo è necessario prima di poter avviare una procedura presso l’Organo di conciliazione delle telecomunicazioni.

Informazioni riguardanti nome e indirizzo del fornitore di servizi a valore aggiunto possono essere chieste all’operatore telefonico. Si consiglia di esigere il giustificativo delle comunicazioni (fattura dettagliata) con i collegamenti contestati.

Se siete a conoscenza del numero breve o del numero di chiamata che inizia con 090x, è possibile ottenere i dettagli di contatto del fornitore tramite questo link.

È possibile presentare il reclamo per posta, e-mail o telefonicamente. Secondo la nostra prassi, il fornitore ha 5 giorni per rispondere ad una e-mail e 10 giorni per rispondere ad una comunicazione postale.

Per maggiori informazioni sull'argomento vogliate consultare questo link.

Se il fornitore di servizi non entra in materia sulla vostra richiesta o non risponde, potete compilare il formulario di richiesta di conciliazione.

Nota: In caso di contestazione dei servizi a valore aggiunto, l'operatore non può bloccare il collegamento telefonico o disdire il contratto. Tuttavia, l'operatore ha il diritto di bloccare l'accesso ai servizi a tariffa maggiorata (art. 38 cpv. 4 dell’Ordinanza sui sevizi di telecomunicazione).

Svolgimento della procedura di conciliazione  


Fornitori di servizi a tariffa maggiorata