Fatturazione dei costi di collegamento via cavo

I costi di collegamento via cavo sono fatturati al locatore o direttamente all'inquilino. Se il locatore li salda in precedenza, egli calcola l'importo fatturandolo con le spese condominiali e lo riversa così sull'inquilino. Nel caso di un cambiamento del proprietario dell'appartamento in locazione, può avvenire che il nuovo locatore non paghi più i costi del collegamento via cavo e che quindi il fornitore li fatturi direttamente e inaspettatamente all'inquilino. È importante che le parti, al momento dell'inizio del rapporto di locazione, abbiano chiarito chi si debba fare carico di tali costi in modo da evitare una fatturazione doppia dei costi di collegamento via cavo. È necessario tener conto del fatto che tali costi sono dovuti anche nel caso in cui si detenga un solo abbonamento telefonico o di allacciamento internet, pur non avendo un abbonamento per la televisione.

Prezzi comprendenti i costi per il collegamento via cavo

Se il fornitore sul contratto non fa riferimento in modo chiaro e preciso ai costi per il collegamento via cavo, questi generalmente non devono essere saldati né dal locatore, né dall'inquilino. Tali costi sono spesso integrati nelle spese condominiali emesse a carico dell'inquilino. In altre parole quest'ultimo versa l'importo al proprietario il quale a sua volta salda la spesa a favore del fornitore. I costi di collegamento via cavo sono spese in aggiunta ai costi di abbonamento per il telefono o internet o dei costi del canone dovuto a Billag. Il mero riferimento a questi costi visibile solamente nelle CG del fornitore non è sufficiente, dal momento che tali costi rappresentano un elemento essenziale del contratto. Per questo motivo, nel caso della conclusione di un contratto per la televisione digitale o per il collegamento ADSL a internet, i costi aggiuntivi per il collegamento via cavo devono figurare sul contratto così che il cliente venga chiaramente informato sulle conseguenze finanziarie e il fornitore possa contribuire a una indicazione dei prezzi più trasparente. In caso contrario prima della conclusione del contratto il cliente dovrebbe rivolgersi al fornitore e chiarire tale punto.