Swisscom (Svizzera) SA, la quale è stata nominata quale concessionaria per il servizio universale in data 21 giungo 2007 dalla Commissione federale delle comunicazioni (ComCom) commuterà tutti i suoi allacciamenti alla nuova tecnologia All-IP.

I telefoni non potranno così essere più collegati direttamente alla presa telefonica, bensì dovranno essere collegati con un router ALL-IP, che garantirà il funzionamento continuo dei servizi, quali la telefonia, l’internet e della televisione.
Non saranno toccati dal cambiamento la maggior parte degli impianti che già oggi comunicano tramite la rete di telefonia mobile o che supportano già oggi la tecnologia IP. Gli altri impianti che trasmettono il segnale direttamente tramite la presa telefonica o tramite un modem (analogo o ISDN), potranno essere collegati ad un router-IP. Sarà necessario un convertitore oppure il vecchio impianto (ad esempio telefono con quadrante rotativo) dovrà essere sostituito con un impianto di ultima generazione.

Secondo la Legge sulle telecomunicazioni (LTC) del 30 aprile 1997
(RS 784.10) la titolare del servizio universale, vale a dire Swisscom (Svizzera) SA, è libera di scegliere la tecnica per la trasmissione di voce e dati. Non figura alcun obbligo concernente l’utilizzo di certe tecnologie nel servizio universale. Swisscom (Svizzera) SA è libera di cambiare la tecnologia in All-IP.

Nelle sue Condizioni generali di contratto Swisscom (Svizzera) SA si riserva il diritto di modificare in ogni momento le sue prestazioni di servizio e di comunicare queste modifiche in modo adeguato al cliente (così anche per la tecnologia di trasmissione) sotto la premessa che il cliente venga informato in modo adeguato.
Swisscom (Svizzera) SA deve concedere inoltre al cliente la possibilità di rescindere il contratto in modo anticipato e senza costi aggiuntivi, nel caso il cliente non dovesse accettare le modifiche delle prestazioni di servizio.

Per quel che riguarda i costi legati alla modifica della tecnologia, il fornitore non deve addossarsi le spese per la sostituzione dei dispositivi come il telefono, il fax, i sistemi di allarme o i telefoni negli ascensori. Questi costi devono essere supportati dal cliente. I costi per alcune modifiche dell'installazione domestica (installazione di un router-IP oppure per la modifica del punto di accesso) devono essere supportati dal fornitore di servizi di telecomunicazione.

Molti clienti si preoccupano che questa nuova tecnologia, funzionante tramite internet, possa comportare più interruzioni in paragone al servizio analogico, il quale viene fornito tramite la presa dell’elettricità. Si tratta di un problema da non sottovalutare. Esistono tuttavia dei metodi per allievare degli eventuali guasti, come ad esempio la deviazione del telefono fisso verso un telefono mobile. Swisscom (Svizzera) SA indica inoltre che il funzionamento del router All-IP per l’allacciamento fisso è garantito tramite batteria.
In caso di contestazioni a riguardo della tecnologia IP, il cliente ha la possibilità di scrivere una lettera di reclamo al fornitore. In caso di disaccordo, l’Ombudsmann analizzerà la controversia di ogni cliente caso per caso.